ABC semplificato della detersione

Dott. Vincenzo Bettoli



È vero che la battaglia contro l’acne si gioca nella profondità della cute, dove sono localizzate le ghiandole sebacee ed i follicoli piliferi, come è anche vero che i trattamenti specifici attivi sono la base per la guarigione dell’acne.

Ma attenzione, evito di ricordarvi la cantilena familiare sopportata da tutti (me compreso)

“ti sei lavato le mani?” ..ma è necessario che teniate bene a mente che, senza un’adeguata detersione, questi trattamenti attivi rischiano di non essere efficaci quanto potrebbero.

La detersione della cute acneica quindi è un atto igienico fondamentale ed imprescindibile.

Avanti… è un piccolo sacrificio ma si può fare, ruba solo qualche minuto al vostro sonno!

Va seguita correttamente per poter ottenere numerosi vantaggi che permetteranno alla nostra pelle di migliorare.


Una buona e costante detersione:

1) crea le condizioni per ottenere i migliori benefici dai trattamenti specifici che si andranno ad applicare, la condizione ideale per il loro assorbimento a beneficio dei risultati;

2) mantiene un equilibrio idratazione/secchezza cutanea ideale per la buona tollerabilità dei suddetti prodotti attivi, riducendone i possibili effetti collaterali;

3) ripristinando lo stato cutaneo fisiologico, crea una situazione piacevole tale da applicare più volentieri le creme attive;

4) elimina le impurità depositate sulla cute, come i prodotti dell’inquinamento atmosferico, le secrezioni cutanee quali sebo e cellule di sfaldamento, ed inoltre i prodotti terapeutici precedentemente applicati.


Quale detergente utilizzare? La scelta del prodotto è funzione delle condizioni cutanee. La cute dei pazienti acneici è, di base, untuosa.

Tuttavia, i trattamenti antiacne più efficaci possono seccare la pelle. Ne consegue come, in questi casi, la detersione debba essere eseguita con un prodotto delicato, non aggressivo. Se non è in corso un trattamento specifico e la cute è untuosa si può privilegiare una detersione meno delicata. Le pazienti di sesso femminile che devono contestualmente rimuovere il trucco possono avvalersi di prodotti specifici, ad esempio acque micellari a risciacquo, tollerati anche a livello oculare.

Come detergere?

La frequenza preferibile, in termini di efficacia, è due volte al giorno, al mattino ed alla sera, prima di applicare i prodotti attivi. La durata consigliata di estensione del detergente sul viso è di 10-15 secondi.

Cosa non fare...

Essere troppo energici nell’applicazione in quanto uno sfregamento eccessivo e prolungato può indurre irritazione della cute.

Da ricordare:

1) È importante lasciarsi consigliare il detergente più opportuno per te perchè alcuni contengono sostanze attive, quali antibatterici, acidificanti (il pH della cute è acido, 5.5), comedolitici, sebo-normalizzanti, anti-infiammatori.

2) Le condizioni cutanee possono essere modificate ad esempio da cambiamenti climatici e terapeutici, quindi anche la detersione, per rispettare il film idrolipidico di protezione, deve essere rimodulata e ripensata.

3) L’acne non si espande sul viso con la detersione in quanto non è una dermatite infettiva. Neppure il grattamento o lo schiacciamento dei foruncoli la espandono ma creano un peggioramento delle lesioni cutanee stesse e quindi sono decisamente da evitare.

Occorre sfatare un luogo comune ancora abbastanza diffuso.

I punti neri vanno eliminati in quanto costituiscono veri e propri tappi dei follicoli pilosebacei, trattenendo in profondità materiale ad elevato potenziale infiammatorio: batteri, cellule di parete, sebo. Questo procedimento deve essere preceduto da una detersione con antisettici ed ammorbidimento della cute.

Lo schiacciamento è praticato indossando guanti adeguati ed è seguito dall’applicazione di una crema disinfettante per evitare sovrainfezioni batteriche.

L’applicazione di topici farmacologici pian piano impedirà la riformazione dei comedoni.

Un ABC semplice, vero? Posso – se preferisci- aiutarti a ricordarlo suggerendoti di sostituire l’indimenticabile ed efficiente cantilena familiare con “hai lavato il viso”? Soprattutto quando stai per addormentarti!

Un po’ sadico ma efficace!

Post recenti

Mostra tutti